Città da scoprire con Lonely Planet Kids!

 

città da scoprire

Estate, tempo di vacanze, non solo di mare. Sono in tanti quelli che, non amando particolarmente onde, spiagge, scogli (o anche le più fresche montagne), preferiscono approfittare di agosto per esplorare le grandi città, con tutte le loro attrattive (parchi, musei, eventi…).

In questo caso, per partire preparati, non c’è niente di meglio di una guida turistica formato kids.

In libreria sono sempre più numerose le guide pensate appositamente per i più piccoli e per diverse fasce di età e quest’anno (in corrispondenza dei suoi 25 anni in Italia) anche una delle case editrici più note nel campo delle guide turistiche, l’australiana Lonely Planet (tradotta e pubblicata in Italia dal partner locale EDT) ha lanciato una nuova area editoriale tutta dedicata ai  bambini e ai ragazzi: Lonely Planet Kids.

Per i più grandi, dagli 8 anni circa, Lonely Planet Kids propone una serie di titoli (Città da scoprire) dedicati alla esplorazione di grandi città. I primi volumi pubblicati riguardano Parigi, New York e Londra, proprio in quest’ultima guida entreremo per conoscere meglio come è strutturata la serie.

Londra da scoprire

Già il sottotitolo del volume (Segreti, storie e tante altre curiosità) ci fa capire che non ci troviamo davanti a una guida classica: non c’è nulla di noioso, entriamo nello spirito della città, conosciamo i suoi luoghi più caratteristici e alcune curiosità che a volte sfuggono alla vista probabilmente degli stessi londinesi, ma che non possono sfuggire a un giovane esploratore.

Prima di tutto, sin dall’aletta in apertura, incontriamo due bambini, Marco e Amelia, nostre guide d’eccezione per le vie della capitale britannica.

La guida è strutturata in 19 percorsi, presentati sia su una mappa della città che nel Sommario, entrambi nella prima doppia pagina introduttiva.

Ognuno potrà trovare il percorso per sé più interessante: strade speciali (non solo la più celebre Abbey Road o il numero 10 di Downing Street); la visione di Londra dall’alto dei suoi grattacieli più noti e particolari o all’interno del London Eye; la Londra sotterranea con le stazioni fantasma della metropolitana e i sotterranei immensi della British Library; misteri e leggende, tra la statua di Peter Pan a Kensington Garden e il binario 9 e ¾ della King’s Cross Station; i tesori della regina e altri tesori nascosti; mezzi di trasporto antichi e moderni, usuali e insoliti; golosità e tradizioni; figure storiche e immaginarie…

Tra sport, storie spaventose, golose o disgustose, animali e piante, ogni giovane lettore troverà certo il percorso più adatto  ai  propri interessi e potrà anche diventare una piccola guida per i genitori, raccontando e mostrando loro le proprie scoperte.

Ogni percorso si snoda per più tappe, di cui è indicato il nome. Non essendoci una cartina generale e particolareggiata della città, in cui poter ritrovare l’indispensabile indice di luoghi posto a fine volume, sarà necessario avere una guida più classica che permetta di muoversi da una tappa all’altra, ma quella  – si sa – probabilmente è già nello zaino di uno dei genitori.

L'autore di questo post

Classe 1982, pugliese, fiorentina d’adozione e con un debole per la Francia. Da quando ho scoperto A. A. Milne e Astrid Lindgren, mi è stato chiaro all’improvviso che cosa avrei fatto da grande e poco importa il fatto che un po’ grande lo fossi già. Da allora mi dedico alla letteratura per l’infanzia e ragazzi, tra studio, letture e i primi passi nel dietro le quinte del mondo editoriale.

Nessun commento su "Città da scoprire con Lonely Planet Kids!"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *