La Casa di Méto e i suoi misteri

Eccoci ad un nuovo appuntamento con Leggere mi piace, la rubrica curata dagli alunni della scuola media del Nuovo Collegio della Missione di Cagliari e dalla loro super creativa e infaticabile professoressa, Stefania Mancosu.

L’appuntamento è settimanale e sarà aperto a tutti i ragazzi che amano leggere e scrivere di libri, oppure preferiscono illustrarli.  

Chi ha scelto il libro di oggi e che cosa ne pensa?

3008047

La recensione di Anna Rodriguez, III D

Yves Grevet, La casa. Méto

 

In un tempo indefinito, in un luogo chiuso, chiamato Casa, su un isola a forma di stella vivono 64 ragazzi. I ragazzi sono divisi in gruppi, ad ogni fascia di età corrisponde un colore; i rossi sono i più grandi e raggiunto il loro massimo sviluppo sono destinati a lasciare la Casa, per dove nessuno lo sa. Méto è uno di loro, fisico atletico e mente acuta, si deve occuppare di un bambino appena arrivato. Nonostante abiti nella Casa da molto tempo, per lui questo è ancora un luogo sconosciuto, pieno di misteri, in cui comandano i Cesari, i capi della Casa. Molto riservati, questi si occupano di far rispettare le rigide leggi che regolano la vita dei ragazzi e di dare le punizioni. Méto incomincia a farsi delle domande a voler sapere cosa succede dopo la Casa, così con alcuni ragazzi, incomincia ad indagare sui segreti della loro “prigione”… Il resto scopritelo da soli, leggendo questo libro affascinante, misterioso ed enigmatico.

2 commenti su "La Casa di Méto e i suoi misteri"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *