Buck Festival – Festival di letteratura per ragazzi di Foggia

14390682_1122932714467550_2993731473688276308_n

Anche quest’anno e per la sesta volta Foggia diventerà la roccaforte dei libri per ragazzi, nei giorni dal 16 al 23 ottobre. Il Buck Festival, sotto la guida della storica direttrice artistica Milena Tancredi, ritorna atteso come pochi altri eventi italiani dedicati alla letteratura per ragazzi e lo fa con tante novità e un tema veramente speciale.

Disegni&Disogni, il titolo della manifestazione che sarà dedicata al mondo della poesia e della filastrocca, suggerisce mille spunti ed è stimolante di per sé. Ma ad allettare ancora di più è il ricchissimo programma del festival che, anche questa volta, ospiterà alcuni tra i migliori autori del settore: Andrea Valente, Jek Tessaro, Sergio Guastini, Giusi Quarenghi, Teresa Porcella, Hans Hermans, Carlo Carzan e Bruno TognoliniArianna Papini (Premio Andersen 2013, Premio Compostela 2011), Fuad Aziz (pittore e scultore kurdo Premio speciale Città di Schwanenstadt 2004, Premio Internazionale di Bordano Udine  2007, Miglior Racconto Autore Straniero Premio Letterario Internazionale Villeg Novella Dal Judri 2004, Premio miglior rapporto testo e immagine Bordano Udine 2005) e Bernard Friot (Premio Andersen 2009).

buck

Autori che, ciascuno a modo proprio, fanno sognare e che accompagneranno i ragazzi attraverso laboratori, spettacoli teatrali, incontri e reading.

Il tema della sesta edizione – si legge sul comunicato stampa del festival – sarà declinato alla maniera di Buck, attraverso un’intensa attività laboratoriale e di incontri con l’autore, diretta sia alle scuole che all’utenza libera, e numerosi spettacoli teatrali e concerti, curati dai partner storici della manifestazione (Fondazione Musicalia, Rete Penelope, Edizioni del Rosone, Accademia delle Belle Arti, Museo Civico, Teatro dei Limoni, Istituto Marcelline, utopikaMente, Cerchio di Gesso-Nuovo, Laboratorio di ricerca e studio per l’infanzia/Università degli Studi di Foggia, Laboratorio Erid – Ricerca innovazione educativa/Università degli Studi di Foggia, Centro Polivalente Parcocittà – Parco San Felice)”.

buk_festival

L’inaugurazione spetterà ad Arianna Papini, domenica 16 ottobre alle 10.30, con la presentazione della mostra Il mestiere della vita: sogni dipinti presso il Palazzetto dell’Arte.

Lunedì 17 ottobre si terranno i laboratori a cura dei partner della manifestazione: Il duro gioco del poeta, Il sogno delle stagioni, La poesia delle immagini, Viaggio nella poesia dei materiali, solo per citarne alcuni, inizieranno a farci da guida nella dimensione magica della poesia.

Il viaggio proseguirà nei giorni seguenti dove incontreremo Bernard Friot che ci darà Dieci lezioni sulla poesia, l’amore e la vita, assumeremo Rime Vitamine con Bruno Tognolini, assisteremo a Il circo delle nuvole con Gek Tessaro e tanto altro ancora.

La promozione alla lettura e alla creatività passa anche attraverso i libri per cui, anche quest’anno, non mancherà la Fiera dell’editoria,  che offrirà a chiunque l’opportunità di confrontarsi con la migliore produzione editoriale per ragazzi, grazie alla presenza di ben 31 case editrici che per l’occasione praticheranno uno sconto del 25% su tutti i volumi in vendita:  Artebambini, Babalibri, Bohem Press, Carthusia, Coccole&Books, Editoriale Scienza, Edizioni del Borgo, Giralangolo, Fatatrac, Giunti jr., Il Castoro, Kite, La Meridiana, La Nuova Frontiera, Lapis, Logos, Mammeonline, Mondadori, Notes, Orecchioacerbo, Panini, Piemme, Progedit, Rrose Selavy, Salani, Sinnos, Terre di Mezzo, Topipitorri, Tre Lune e Uovo Nero.

Non resta che prepararci alla partenza. 85 laboratori, 14 spettacoli teatrali, 20 incontri con l’autore, 3 incontri formativi per operatori, 2 notti in sacco a pelo, 128 appuntamenti è tutto quello che ci aspetta. Una sola raccomandazione prima di iniziare: servirà mettere da parte la realtà e in valigia i sogni.

L'autore di questo post

Pugliese da sempre, vive stabilmente a Maglie da dove ogni tanto si sposta lasciando cadere briciole per terra, nella speranza di poterle un giorno seguire di nuovo. Se dovesse trovare dei funghi in città, li raccoglierebbe come Marcovaldo e seguirebbe carponi un soriano per apprendere i segreti del regno dei gatti. E, come succede a Marcovaldo (uno dei suoi idoli), sebbene affascinata dai segni delle grandi città, il suo sguardo cade sempre sui formicai brulicanti, i germogli, i frutti sugli alberi, cui si legano i suoi desideri, cogliendo lo scorrere del tempo attraverso i mutamenti delle stagioni. Legge di tutto, cammina tanto, scarabocchia animali e paesaggi con un tratto pop e cresce sentendosi sempre più piccola. La letteratura per l’infanzia è per lei la bella illusione di un mondo in cui un’armonia tra l’uomo e l’ambiente è ancora possibile.

Nessun commento su "Buck Festival – Festival di letteratura per ragazzi di Foggia"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *