Un bacio dall’altra parte del mare

«Ciao papà, si, sono io, no, niente di grave, più o meno, insomma, mi hanno solo arrestato per aver partecipato a un rave clandestino; no papà, te lo giuro, nessuna droga, solo una birra, ma non l’ho neanche finita…»

Quale padre non sarebbe felice di ricevere dalla propria figlia diciannovenne, mandata a studiare Giurisprudenza a Bologna, una telefonata del genere, nel cuore della notte?

Caterina, 19 anni, figlia unica, studentessa fuori sede, da Lecce a Bologna. Padre avvocato, madre professoressa, amico gay.
In cerca di amore? Naaa, in cerca del suo futuro.
Il padre, è un classico, la vorrebbe avvocata, proprio come lui, e per questo acconsente a Bologna, minacciando il taglio dei viveri in caso di eccessivo divertimento.
A Bologna Caterina però, anche questo è un classico, s’innamora.
In un caotico miscuglio di coinquilini pazzi, una micidiale insicurezza, biciclette che si schiantano ai muri, pesci dall’aria perplessa, Caterina conosce Yassine. Che non è proprio quel che si dice un principe azzurro.

Chi è Yassine?
Caterina non lo sa e impiegherà un intero libro per scoprirlo, per conoscere lui, la sua voglia di libertà…e anche un po’ se stessa, che a 19 anni in pochi lo sanno.

Un bacio dall’altra parte del mare di Silvia Toma, edito per la collana Giunti Y, è uno young adult e quindi ci trovate amore, amicizia, qualche follia e piccoli passi verso quella che sarà la risposta alla domanda “cosa farò da grande?”.
Caterina infatti è una ragazza insicura, con la paura di non essere all’altezza delle aspettative padre e allo stesso tempo la voglia di scoprire il mondo, da sola.
E così scopre che il mondo è una sorpresa continua. Un po’ come la rana nel pozzo, Caterina si rende conto che di aver vissuto senza conoscerlo per davvero questo mondo. Per la prima volta vive, per la prima volta conosce il grande amore, per la prima volta sente di voler e saper fare qualcosa, ignorando i desideri del padre.

Un bacio dall’altra parte del mare è una storia dalla trama che forse abbiamo già letto milioni di volte (lui e lei…), ma che alla fine riesce ad fare quel passo in più. Caterina si innamorata e va bene, ma oltre l’amore c’è la scoperta di un mondo fatto di storie e voci che le raccontano e che hanno bisogno di qualcuno che le ascolti con attenzione, qualcuno come lei.

L'autore di questo post

Sono tante cose: scribacchina, blogger, bibliotecaria, operatore culturale. Quando ho un attimo di tempo mi piace però leggere e silenziare il caos che mi circonda. Adoro immagini e parole, vado matta per graphic novel, fumetti, manga, albi illustrati, albi senza parole. Ogni tanto leggo anche cose "da grandi", altrimenti i miei cari utenti mi sgridano.

Nessun commento su "Un bacio dall’altra parte del mare"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *