Aiuto: c'è un Mostro alla fine del libro!

Dopo aver sfogliato sull’iPad Another Monster at the End of This Book ho sempre il sorriso sulle labbra, e rimane lì per un po’. Protagonista dell’applicazione è Grover, un simpatico personaggio, blu e peloso, dal naso rosso che molti di voi probabilmente conoscono già grazie a Globar Grover, una serie in onda su Rai YoYo. Grover è un Muppet, ovvero uno dei pupazzi creati a partire dagli anni Cinquanta da Jim Henson e animatori delle celebri trasmissioni televisive Muppet Show e Sesamo apriti, a cui sono seguite, dato il grande successo ottenuto, film, serie televisive (come, appunto, Globar Grover) e libri (ne abbiamo già parlato qui). Tra le numerose pubblicazioni, ritroviamo Grover in The Monster at the End of This Book, un libro per l’infanzia scritto da Jon Stone e illustrato da Mike Smollin, pubblicato nel 1971 e diventato presto un best seller. Il povero Grover, sapendo della presenza di un mostro alla fine del libro, è terrorizzato e prega il lettore di non andare avanti, cercando anche di impedire che le pagine vengano sfogliate… alla fine si scoprirà che il mostro altri non è che lo stesso Grover (in questo caso rivelare il finale, credetemi, non diminuisce affatto il piacere e il divertimento).

Nel 1996, dagli stessi autori, è nato Another Monster at the End of This Book, dove compare accanto a Grover il piccolo Elmo (un altro amatissimo Muppet). Anche questa volta siamo messi subito al corrente della presenza di un mostro alla fine del libro; Grover è sempre terrorizzato dall’idea di trovarsi faccia a faccia con il mostro, Elmo è invece curioso: vuole andare a vedere che cosa si nansconde alla fine del libro e coinvolge i piccoli e grandi lettori nella sua curiosità.

L’applicazione di cui vi parliamo oggi è tratta proprio da questo sequel (esiste, in ogni caso, anche l’app ispirata al primo volume) e vi porta all’interno del libro con i suoi divertenti protagonisti.

elmo

Il bello di quest’applicazione (così come del libro da cui è tratta) è che vi ritroverete voi stessi ad essere protagonisti della storia, ascoltando le preghiere di Grover ma anche le richieste di aiuto di Elmo affinché le pagine possano essere girate, nonostante tutti gli stratagemmi messi in atto per impedirlo (graffette, mattoni, colla e, addirittura, una porta blindata!). Elmo vi porterà presto dalla sua parte, incoraggiandovi ad andare avanti insieme a  lui, esortandovi a girare pagina, dimostrando a Grover che le sue paure, soprattutto affrontandole insieme, sono infondate.

Purtroppo l’applicazione (dal costo di 3,59 €), pur usando un linguaggio estremamente semplice e chiaro, è disponibile solo in inglese: un limite per i lettori più piccoli che, altrimenti, potrebbero interagire liberamente con la storia, ma, allo stesso tempo, una buona occasione per una lettura condivisa con i genitori (a cui è riservata una speciale sezione con diversi consigli).  

Che cosa succede alla fine del libro? Avrete subito voglia di ricominciare a leggerlo dalla prima pagina.

L'autore di questo post

Classe 1982, pugliese, fiorentina d’adozione e con un debole per la Francia. Da quando ho scoperto A. A. Milne e Astrid Lindgren, mi è stato chiaro all’improvviso che cosa avrei fatto da grande e poco importa il fatto che un po’ grande lo fossi già. Da allora mi dedico alla letteratura per l’infanzia e ragazzi, tra studio, letture e i primi passi nel dietro le quinte del mondo editoriale.

Nessun commento su "Aiuto: c'è un Mostro alla fine del libro!"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *