Andiamo a Roma a passeggiare nel Bosco di Calvino

È arrivata la primavera, spuntano i fiori, aumenta il buonumore e sbocciano le belle idee. Una di queste è nata a Roma ed unisce natura, cultura e fiaba in uno splendido insieme. Al parco Inviolatella Insugherata (via di villa Lauchli)– un bellissimo luogo ricco di boschi e con un giardino all’italiana realizzato ai primi del ‘900- verrà realizzato il Bosco di Calvino. Un parco incantevole composto da cinque sentieri che nascerà per celebrare i 90 anni del grande Italo Calvino, lo scrittore che ha fatto della leggerezza ricca di significati il suo manifesto.

Il primo passo per la realizzazione di questo bosco speciale improntato al verde e alla fiaba sarà piantare i 23 alberi che sono stati ricevuti in dono e che saranno parte integrante di questo bellissimo progetto. Gli alberi verranno piantati nei prossimi giorni da studenti del liceo e delle elementari di una scuola romana e l’inaugurazione avverrà il 5 giugno. Non mancate!

Volete sapere come saranno composti i cinque sentieri del Bosco di Calvino, ognuno segnalato da un cartello di legno? Ok cominciamo. C’è il sentiero dei nidi di ragno che attraverso una lunga passeggiata conduce nel posto più nascosto del parco, racchiuso da un muro di canne. Poi c’è Casa Viola, una casetta accanto ad uno stagno che dovrebbe diventare un centro di laboratori di letteratura e scienza. Quindi c’è il sentiero chiamato I libri degli altri che conduce alla little free library: questa è una piccola libreria libera e condivisa da tutti quelli che vogliono contribuire ed utilizzarla. Una casetta deliziosa piena di libri che viene subito voglia di prendere e mettersi a leggere nel verde. Si tratta tra l’altro della prima little free library d’Italia che a giugno prossimo compirà due anni. Auguri a questo splendida idea venuta a Giovanna Iorio.  

INAUGURAZIONELFL2

little free library roma C’è poi l’area Ottimomassimo dove si possono portare a passeggiare i propri cagnolini in tutta libertà e in ultimo il sentiero più misterioso perché è tutto da immaginare: Le città invisibili sarà un sentiero che costeggia la città e che sulla recinzione vedrà dei cartelli con riportati i tweet migliori tra quelli che hanno partecipato al progetto le città invisibili (curato dalla fondazione Cesare Pavese e Pierluigi Vaccaneo). In ultimo non dimentichiamo la presenza di un’area gioco in cui sono presenti quattro casette fatte come copertine di libri rovesciate sui cui gli studenti ( e chi vorrà partecipare) realizzeranno dei disegni a tema “Fiabe italiane” di Calvino.

Il Bosco di Calvino sembra che diventerà un posto magico e ricco di stimoli, un luogo pieno di aria fresca e letteratura da aspirare a pieni polmoni e poi portare a casa. E se siete a Roma potete anche partecipare alla costruzione di questo bel progetto. Che aspettate kids? Ci sono idee simili nella vostra città?

 

L'autore di questo post

4 commenti su "Andiamo a Roma a passeggiare nel Bosco di Calvino"

  1. Pingback: Una bella passeggiata nel Bosco di Calvino | Giocattoli

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *