In 100.000 al Muse di Trento

MUSECos'è il Muse?! E' il nuovo MUseo delle ScienzE che Renzo Piano, architettetto genovese di fama internazionale, ha ideato per la città di Trento. E' grande 12mila mq ed è stato immaginato come un mondo sospeso: il percorso è pensato come un viaggio tra paesaggi naturali, tappe evolutive ed ere geologiche. Si parte dal mondo delle Alpi, all'ultimo piano, per proseguire via via, scendendo a fondovalle e al cuore pulsante della Terra.
Ci si muove trai i dinosauri nella più grande serra alpina, si tocca un ghiacciaio, si guarda dall'altra parte del mondo e si osservano i raggi cosmici.

Più che studio, però, gioco. Quel modo di giocare intelligente di cui è stato precursore il dinosauri musereparto ragazzi della Villette di Parigi, tanto ambito anche dagli adulti – a cui è vietato l'ingresso se non accompagnati da bambini – che qualcuno si piazza davanti al botteghino per “elemosinare” l'accompagnamento di un minore o per potersi spacciare come zio acquisito.

Lo spazio facilita. Al centro del grande palazzo di cemento e vetri galleggiano nell'aria gli animali tassidermizzati, tanto vicini da dare l'impressione di poterli toccare, poiane in volo e camosci rampanti. Una pioggia di luce sui piani di “lavoro”, che mostrano La “forma” della voce, la potenza di un soffio d'aria o la magia tutto sommato banale del letto di spine dei fachiri. L'immancabile sezione preistorica, la storia delle dolomiti, la geologia. Il giardino tropicale, la terrazza panoramica. E passeggiare per i cinque piani del Muse è un'avventura.

Nessun stupore, dunque, per il successo di pubblico, centomila visitatori in due mesi.

A dicembre aprirà anche Maxi Ooh!, particolare sezione interattiva per “bambult”, bimbi sotto i 5 anni accompagnati da un adulto, un sentiero di esperienze sensoriali per assaggiare, sentire, vedere, toccare, ascoltare cose strane e magiche.

L'autore di questo post

1 commento su "In 100.000 al Muse di Trento"

  1. Pingback: Appuntamente natalizi per kids al Muse di Trento - Hey Kiddo

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *